Another Dangerous RU-y2k Project presenta:
  BAR PARADISO
Ovvero, la ferocia del banale!
(...)
Manhattan 11/09/2001
(...)
 (Meta-notizie dal Tiggì-Urlo)
Dilemmi del terzo millennio risolti in diretta su
Bar Paradiso.net!

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

*
 
 
 
 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


 
 
 
 
 

CLICCA QUI PER LEGGERE IL DISTRATTO COMMENTO FINALE!
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


 
  Quando non c'è limite all'orrore, tutte le motivazioni si fanno labili.

©  Another Dangerous RU-Y2K Project


 
Another Dangerous RU-y2k Project
UNA RISPOSTA PER TUTTE LE STAGIONI!
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


 

The Final Cut
Filessioni a caldo per una stagione già troppo calda.
 

E' facile scivolare sul piano retorico quando si incorre in questo genere di tragedie. Eppure la storia recente si è dipanata attraverso una serie di tragedie ancora da chiarire. Ho scritto queste frasi che seguono, in occasione della sciagurata disavventura del G8 e delle sue bombe. Le ripeto solo perché altre parole sarebbero inutili. Nessuna delle vittime innocenti tornerà alla sua vita ed i suicidio dei terroristi assume connotati ancor più tragicamente cretini.
Non voglio commentare oltre per non offendere l'intelligenza dei lettori di Scanner.
Lascio alla lettura di queste semplici riflessioni per chi vorrà avventurarvisi.
Le nostre umili condoglianze Quelle dell'autore e di tutta la redazione di Scanner) vanno alle vittime dell'idiozia assoluta di questo inutile attentato.
****
E' così facile cadere nella retorica che verrebbe voglia di tacere come un grande albero indifferente, un grande maestoso albero millennario che, lievemente, fa ombra a chiunque sosti tranquillo sotto le sue chiome, un grande albero indifferente al buono od al malvagio, alle mani che incideranno oscenità, iniziali, date  o promesse sulla sua corteccia.

Verrebbe voglia, lo ammetto, di ritirarsi lontano da queste stoltezze...
Lontano sì ma lontano da dove? E soprattutto, lontano ...dove?
Avete mai provato a correre in cerchio mentre un cane inferocito o se preferite, un cinghiale  con gli occhi iniettati di sangue vi insegue?
No?
Beh, comunque sia, la Terra è come un cerchio, se lo percorriamo in linea retta: se invece deviamo dalla linea retta, apparirà come una superficie sferica.
Ovunqe si vada, si finisce prima o poi per tornare dove eravamo partiti. Esattamente dove abbiamo lasciato la bomba.

Con la differenza che questo non è un cartone animato.
***

(tratto da : "I pensieri morali di un Poeta cybernetico" ©)
 

Torna sù
 
 

 fine della pagina!
© Another Dangerous RU-y2k Project